Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
XagenaNewsletter
Medical Meeting

Epatite C: alta risposta virologica sostenuta associando alla terapia standard Boceprevir, un inibitore della proteasi


Boceprevir ( Victrelis ) ha migliorato in modo significativo i tassi di risposta virologica sostenuta quando aggiunto alla terapia standard, rispetto alla sola terapia standard a base di PegInterferone ( PegIntron ) e Ribavirina ( Rebetol ).
Boceprevir è un inibitore della proteasi che ha come target diretto il genotipo 1 del virus dell’epatite C ( HCV ).

Per valutare Boceprevir sono stati condotti due studi clinici, randomizzati, controllati con placebo.

Nello studio SPRINT-2, tutti i pazienti sono stati sottoposti a 4 settimane di fase lead-in con Peginterferone alfa-2b e Ribavirina, il trattamento standard. Poi, nel gruppo di controllo, è stato aggiunto un placebo per altre 44 settimane di trattamento.
In un secondo gruppo, il trattamento è stato guidato dalla risposta: è stato aggiunto Boceprevir per 24 settimane, e se il paziente presentava HCV RNA rilevabile tra l’8.a e la 24.a settimana, veniva trattato per altre 20 settimane con placebo, PegInterferone e Ribavirina.
Infine, un terzo gruppo ha assunto Boceprevir, combinato con la terapia standard, per 44 settimane.

Tra i pazienti naïve al trattamento ( mai trattati ), i risultati sono stati significativamente migliori rispetto al placebo in entrambi i bracci Boceprevir.
Nella coorte di 938 pazienti, non di razza nera, il 40% nel gruppo di controllo ha presentato una risposta virologica sostenuta.
Il tasso di risposta virologica sostenuta è stato del 67% nel braccio risposta guidata, e del 68% nel braccio trattamento fisso ( P
I 159 pazienti di razza nera sono stati analizzati separatamente. In tale coorte, il 23% dei pazienti di controllo ha raggiunto una risposta virologica sostenuta, rispetto al 42% nel braccio di risposta guidata e al 53% nel braccio trattamento fisso ( P=0.04 e P =0.004, rispettivamente, verso il controllo ).

Nello studio HCV RESPOND-2 sono stati studiati 438 pazienti precedentemente trattati con terapia standard.
I pazienti nello studio non erano riusciti a raggiungere una risposta virologica sostenuta dopo trattamento con Peginterferone e Ribavirina o avevano raggiunto questo obiettivo ma erano andati incontro a recidiva.

I pazienti sono stati assegnati in modo random ad uno di tre gruppi. In tutti e tre i gruppi, la terapia standard ( Peginterferone alfa-2b e Ribavirina ) è stata somministrata per 4 settimane ( fase lead-in ). Successivamente, il gruppo 1 ( gruppo di controllo ) ha ricevuto placebo più Peginterferone e Ribavirina per 44 settimane; il gruppo 2 ha ricevuto Boceprevir più Peginterferone e Ribavirina per 32 settimane, e i pazienti con un livello di HCV RNA rilevabile alla 8.a settimana sono stati trattati con placebo più Peginterferone e Ribavirina per ulteriori 12 settimane; il gruppo 3 ha ricevuto Boceprevir, Peginterferone e Ribavirina per 44 settimane.

Il tasso di risposta virologica sostenuta nei pazienti del gruppo di controllo è stato pari al 21%, contro il 59% dei pazienti che avevano ricevuto terapia guidata dalla risposta e il 66% di quelli sottoposti a trattamento fisso.
Entrambe le differenze sono risultate significative per P
Tra i pazienti che non avevano risposto in precedenza alla terapia, i tassi sono stati del 7% nel gruppo di controllo, del 40% nel braccio guidato dalla risposta e del 52% nel gruppo Boceprevir con durata fissa.
Tra coloro che avevano risposto, ma che avevano presentato recidiva, i tassi sono stati, rispettivamente, pari a 29%, 69% e 75%.

Uno degli effetti indesiderati più comuni di Boceprevir è stata l’anemia, vista in entrambi gli studi, e oltre il 40% dei pazienti è stato costretto ad assumere Eritropoietina per un massimo di 150 giorni.
Nello studio HCV RESPOND-2, oltre l'8% dei pazienti nel gruppo Boceprevir a durata fissa ha presentato una riduzione del livello di emoglobina inferiore a 8 g/dl, e il 9% ha richiesto trasfusioni di sangue. ( Xagena2011 )

Fonte: The New England Journal of Medicine, 2011


Inf2011 Farma2011 Gastro2011


Indietro