Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Fattori di rischio per il colangiocarcinoma intraepatico: associazione tra uso di Metformina e riduzione del rischio di cancro


Le associazioni tra diabete mellito, fumo, obesità e rischio di colangiocarcinoma intraepatico non sono ben definite.
La Metformina ( Glucophage ) è presumibilmente associata a un ridotto rischio di vari tipi di cancro.

Uno studio caso-controllo ha valutato i fattori di rischio per colangiocarcinoma intraepatico ed ha studiato gli effetti della Metformina sul rischio di questo tumore in una coorte clinica.

Sono stati identificati i pazienti con colangiocarcinoma intraepatico presso la Mayo Clinic ( Rochester, MN, Stati Uniti ) nel periodo 2000-2010.

Sono stati identificati 612 casi e 594 controlli.

I fattori associati con un aumentato rischio di colangiocarcinoma intraepatico includevano malattie delle vie biliari ( odds ratio aggiustato, aOR=81.8, P minore di 0.001 ), cirrosi ( aOR=8.0, P=0.007 ), diabete mellito ( aOR=3.6, P minore di 0.001 ) e fumo ( aOR=1.6, P minore di 0.001 ).

Rispetto ai pazienti diabetici non-trattati con Metformina, l'odds ratio per colangiocarcinoma intraepatico per i pazienti affetti da diabete trattati con Metformina è risultato significativamente diminuito ( OR=0.4, P=0.04 ).

L'obesità e la sindrome metabolica non erano associate a colangiocarcinoma intraepatico.

In conclusione, questo studio ha confermato che il diabete e il fumo sono fattori di rischio indipendenti per colangiocarcinoma intraepatico.
Il trattamento con Metformina è risultato significativamente associato con una riduzione del 60% del rischio di colangiocarcinoma intraepatico in pazienti diabetici. ( Xagena2013 )

Chaiteerakij R et al, Hepatology 2013; 57: 648-655


Gastro2013 Onco2013 Farma2013



Indietro