Gastrobase.it
XagenaNewsletter
Gastroenterologia Xagena
Medical Meeting

Glicerolo fenilbutirrato nei pazienti con cirrosi ed encefalopatia epatica


Il Glicerolo fenilbutirrato ( Ravicti ) abbassa i livelli di ammoniaca fornendo un percorso alternativo all’urea per l'escrezione di azoto sotto forma di fenilacetilglutamina, che viene escreta nelle urine.

Uno studio randomizzato, in doppio cieco, di fase II, controllato con placebo, ha arruolato 178 pazienti con cirrosi, di cui 59 già in terapia con Rifaximina ( Normix ), che avevano avuto due o più eventi di encefalopatia epatica nei 6 mesi precedenti.

L'endpoint primario era la percentuale di pazienti con eventi di encefalopatia epatica.
Gli altri endpoint comprendevano il tempo al primo evento, il numero totale di eventi, i ricoveri per encefalopatia epatica, i giorni sintomatici e la sicurezza.

Il Glicerolo fenilbutirrato 6 ml per via orale 2 volte al giorno ha ridotto significativamente la percentuale di pazienti che hanno avuto un evento di encefalopatia epatica ( 21% vs 36%; P=0.02 ), il tempo al primo evento ( hazard ratio, HR=0.56; P minore di 0.05 ), così come gli eventi totali ( 35 vs 57, P=0.04 ), ed era associato con un numero più basso di ospedalizzazioni per encefalopatia epatica ( 13 vs 25; P=0.06 ).

Nei pazienti non-in-terapia con Rifaximina al momento dell'arruolamento, il Glicerolo fenilbutirrato ha ridotto la percentuale di pazienti con un evento di encefalopatia epatica ( 10% vs 32%; P minore di 0.01 ), il tempo al primo evento ( HR=0.29; P minore di 0.01 ) e gli eventi totali ( 7 vs 31; P minore di 0.01 ).

L’ammoniaca nel plasma è risultata significativamente più bassa nei pazienti trattati con Glicerolo fenilbutirrato, ed era correlata con gli eventi di encefalopatia epatica, misurati al basale o durante lo studio.

Una percentuale simile di pazienti nel gruppo Glicerolo fenilbutirrato ( 79% ) e nel gruppo placebo ( 76% ) ha manifestato eventi avversi.

In conclusione, il Glicerolo fenilbutirrato ha ridotto gli eventi di encefalopatia epatica così come i livelli di ammoniaca nei pazienti con cirrosi ed encefalopatia epatica e il suo profilo di sicurezza è risultato simile a quello del placebo.
E’ emerso un ruolo della ammoniaca nella patogenesi della encefalopatia epatica.
Il Glicerolo fenilbutirrato ha un potenziale terapeutico in questa popolazione. ( Xagena2014 )

Rockey DC et al, Hepatology 2014; 59: 1073-1083

Gastro2014 Farma2014


Indietro