Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Trapianto di fegato di salvataggio curativo nei pazienti con cirrosi e carcinoma epatocellulare


Il trapianto di fegato di salvataggio ( SLT ), curativo, è stato concepito per pazienti con carcinoma epatocellulare ( HCC ) inizialmente resecabile e trapiantabile, per cercare di evitare il trapianto di fegato anticipato, con la sicurezza del trapianto di fegato di salvataggio in caso di recidiva post-resezione.
La strategia di trapianto di fegato di salvataggio è efficace o curativa quando i pazienti sono liberi da recidiva in seguito a resezione primaria da sola o dopo trapianto di fegato di salvataggio per recidiva.

È stato determinato il potenziale di cura della strategia basata su trapianto di fegato di salvataggio nei pazienti con epatocarcinoma operabile e trapiantabile, e sono stati identificati i predittori di successo.

Dal 1994 al 2012, 110 pazienti con epatocarcinoma operabile e trapiantabile e con cirrosi sono stati arruolati nella strategia di trapianto di fegato di salvataggio.

Una analisi intention-to-treat ( ITT ) è stata utilizzata per determinare i risultati di questa strategia e i predittori di successo.

63 pazienti ( 57% ) hanno presentato recidiva tumorale dopo resezione iniziale, e in 30 pazienti è stato possibile eseguire il trapianto di fegato di salvataggio ( tasso di trapianto di recidiva=48% ).

A partire dal momento della resezione iniziale, i tassi per ITT a 5 anni di sopravvivenza globale e sopravvivenza libera da malattia sono stati rispettivamente del 69% e del 60%.

La strategia del trapianto di fegato di salvataggio ha avuto successo in 60 pazienti ( 56% ), sia per la sola resezione ( 36% ), sia per il trapianto a causa di recidiva ( 19% ).

I predittori pre-resezione di successo del trapianto di fegato di salvataggio all'analisi multivariata hanno incluso un punteggio MELD ( Model for End‐Stage Liver Disease ) superiore a 10 e l'assenza di chemioembolizzazione transarteriosa ( TACE ) neoadiuvante.

Ulteriori fattori predittivi post-resezione sono stati l'assenza di morbilità post-resezione e stadio T1-T2 nel campione di resezione.

In conclusione, la strategia basata su trapianto di fegato di salvataggio è curativa solo nel 56% dei casi.
Il punteggio MELD più elevato all'inizio della strategia e nessuna TACE pre-resezione sono fattori predittivi di una strategia SLT di successo. ( Xagena2018 )

de Haas RJ et al, Hepatology 2018; 67: 204-215

Gastro2018 Onco2018 Chiru2018



Indietro