Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Storia familiare di cancro al fegato e di carcinoma epatocellulare


Il clustering familiare per il carcinoma epatocellulare è stato spesso riportato nei Paesi dell'est asiatico, dove l'infezione da epatite B è comune.

Poco si sa sulla relazione tra storia familiare di cancro al fegato e di epatocarcinoma nelle popolazioni occidentali.

È stato condotto uno studio caso-controllo in Italia, che ha coinvolto 229 casi di carcinoma epatocellulare e 431 controlli ospedalieri.

I dati sulla storia di famiglia sono stati riassunti attraverso un indicatore binario ( sì/no ) e un punteggio di storia familiare ( FHscore ), in relazione a caratteristiche di famiglia selezionate.

Dopo aggiustamento per la infezione cronica da virus dell'epatite B o C, una storia familiare di cancro al fegato è stata associata a rischio di carcinoma epatocellulare, utilizzando sia l'indicatore binario si/no ( odds ratio, OR=2.38) che il punteggio FHscore, con odds ratio crescenti per categorie di punteggio successive.

Rispetto ai soggetti senza storia familiare e senza infezione cronica da virus dellaepatite B o C, l’odds ratio per i soggetti esposti a entrambi i fattori di rischio è stato 72.48.

Nella meta-analisi, basata su 9 studi caso-controllo e 4 studi di coorte, per un totale di circa 3.600 casi di tumore al fegato, il rischio relativo ( RR ) per la storia familiare di cancro al fegato è stato pari a 2.50.

In conclusione, una storia familiare di cancro al fegato aumenta il rischio di carcinoma epatocellulare, indipendentemente dalla epatite.
La combinazione di storia familiare di cancro al fegato e marcatori sierici dell'epatite B o C è associata a un rischio 70 volte maggiore di carcinoma epatocellulare. ( Xagena2012 )

Turati F et al, Hepatology 2012; 55: 1416-1425

Gastro2012 Onco2012 Inf2012



Indietro