Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Utilizzo di farmaci antinfiammatori non-steroidei, epatopatia cronica e carcinoma epatocellulare


È stato dimostrato che i farmaci anti-infiammatori non-steroidei ( FANS ) riducono l’infiammazione e il rischio di molti tumori, ma il loro effetto sul rischio di carcinoma epatocellulare e decesso per epatopatia cronica non sono stati studiati.

In uno studio sono stati analizzati in modo prospettico dati relativi a 300.504 uomini e donne di età compresa tra 50 e 71 anni nella coorte dello studio National Institutes of Health-AARP Diet and Health Study, e i dati riferiti dai pazienti sull’utilizzo di Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) e di FANS diversi dall’Aspirina.
Queste informazioni sono state messe in relazione con le diagnosi confermate di carcinoma epatocellulare ( n=250 ) e decesso per epatopatia cronica ( n=428, escluso il carcinoma epatocellulare ).

Coloro che hanno fatto uso di Acido Acetilsalicilico hanno mostrato una significativa riduzione del rischio di carcinoma epatocellulare ( rate ratio, RR=0.59 ) e di mortalità per malattia epatica cronica ( RR=0.55 ), rispetto a chi non utilizzava Aspirina.

Di contro, gli utilizzatori di FANS diversi dalla Aspirina hanno mostrato una riduzione del rischio di decesso legato a epatopatia cronica ( RR=0.74 ) ma non un rischio più basso di incidenza di carcinoma epatocellulare ( RR=1.08 ), rispetto a chi non li utilizzava.

Le stime di rischio non hanno evidenziato variazioini statisticamente significative in base alla frequenza ( mensile, settimanale, giornaliera ) dell’uso di Aspirina, ma la riduzione nel rischio di mortalità dovuta a epatopatia cronica è risultata statisticamente significativa solo tra chi utilizzava mensilmente FANS diversi dall’Aspirina, rispetto a chi non li utilizzava.

In conclusione, l’uso di Aspirina è risultato associato a una riduzione del rischio di sviluppare carcinoma epatocellulare e di decesso per epatopatia cronica mentre l’uso di FANS diversi dall’Aspirina è risultato associato solo a riduzione del rischio di decesso per epatopatia cronica. ( Xagena2012 )

Sahasrabuddhe VV et al, J Natl Cancer Inst 2012; 104: 1808-1814

Gastro2012 Onco2012 Farma2012


Indietro