Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Risultati ricerca per "Carcinoma epatocellulare"

I dati epidemiologici, genetici e clinici presentati all’International Liver Congress del 2014 sono collettivamente concentrati su diversi approcci volti a migliorare diagnosi, stadiazione e trattamen ...


Il ri-trattamento per lungo periodo con Interferone pegilato in monoterapia offre poco o nessun beneficio clinico, anche se può sopprimere i livelli del virus della epatite C ( HCV ) e migliorare la f ...


Gli esiti nel carcinoma epatocellulare non sono migliorati dopo embolizzazione della arteria epatica con microsfere a eluizione di Doxorubicina ( LC Bead ), rispetto a microsfere senza farmaco ( Bead ...


Le statine appaiono ridurre il rischio di mortalità nei pazienti con carcinoma epatocellulare.In una coorte di pazienti con carcinoma epatocellulare, coloro che fanno uso delle statine ( anche note co ...


La resezione chirurgica e il trapianto di fegato sono le uniche terapie curative per il carcinoma epatocellulare, ma meno del 20% dei pazienti può trarre beneficio da queste terapie.Nei pazienti con t ...


La co-infezione cronica da virus dell’epatite B ( HBV ) e da virus dell’epatite C ( HCV ) è generalmente associata a gravi forme di malattia epatica con possibile prognosi non-favor ...


Il termine crioglobulinemia si riferisce alla presenza nel siero di immunoglobuline singole o miste che precipitano a una temperatura inferiore a 37 °C e si ridissolvono a temperature più alte. Questo ...


L’epatite B è una malattia infiammatoria del fegato, causata dal virus dell’epatite B ( HBV ).Circa il 10% delle persone che contraggono l’infezione da HBV sviluppano un’infezione cronica di lunga dur ...


L’epatite C cronica è una malattia del fegato causata dal virus dell’epatite C ( HCV ). L’infezione virale si trasmette generalmente dal contatto tra sangue e sangue. Prima del 1991 alcune infezione s ...


I pazienti con carcinoma epatocellulare che mostrano invasione vascolare macroscopica hanno una prognosi infausta. Sorafenib ( Nexavar ) è l'unica opzione di trattamento per questi pazienti, con risp ...


Orantinib è un inibitore multi-chinasi orale. È stata valutata l'efficacia di Orantinib combinato con chemioembolizzazione arteriosa transcatetere convenzionale ( cTACE ) in pazienti con carcinom ...


Il recettore per il fattore di crescita insulino-simile di tipo 1 ( IGF-IR ) è implicato nella carcinogenesi epatica. Questo fatto e prove preliminari di attività biologica dell’anticorpo monoclonale ...


L'età e le condizione mediche di comorbidità rappresentano le più importanti ragioni per escludere i pazienti dal trattamento della infezione cronica da virus della epatite C ( HCV ). I ricercatori ...


Uno studio in aperto, di fase III ha valutato se Sunitinib ( Sutent ) fosse superiore o equivalente a Sorafenib ( Nexavar ) nel carcinoma epatocellulare. I pazienti sono stati stratificati e assegn ...


L’infezione cronica da virus dell'epatite B ( HBV ) porta a cirrosi e carcinoma epatocellulare. I farmaci antivirali riducono lo sviluppo del epatocarcinoma, ma agenti come la Lamivudina ( Zeffix ) ha ...